morbodiaddison

Forum del sito www.morbodiaddison.org
Oggi è sab 7 dic 2019, 10:42

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]



Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: addison20
MessaggioInviato: lun 6 mag 2013, 18:30 
Non connesso

Iscritto il: gio 2 mag 2013, 9:16
Messaggi: 3
L'Addison e le complicanze che ne derivano


Ultima modifica di Ape45 il mar 7 mag 2013, 18:11, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: lun 6 mag 2013, 18:34 
Non connesso

Iscritto il: gio 2 mag 2013, 9:16
Messaggi: 3
Sono affetto dal morbo di Addison conclamato da oltre venti anni, sì venti o forse più, ed ogni tanto si affacciano problemi nuovi, non conosciuti, o meglio, non saputi. In aggiunta all'Addison ho Diabete mellito di tipo 2 come conseguenza dell'addison, ed ancora Ematocromatosi e ho sofferto anche di epatopatia a seguito di ittero ostruttivo.

Nello scorso mese di settembre 2012, a seguito di controlli periodici per il diabete, ho fatto, tra l'altro, ecografia alle carotidi ed è stata diagnosticata ostruzione alla carotide sinistra al 70%. Il medico che ha effettuato l'ecografia mi ha sollecitato ad effettuare intervento, (il più presto possibile) per ripristinare il normale deflusso del sangue. Mi sono rivolto alla struttura di Chirurgia vascolare dell'ospedale, ove sono stato ricoverato e mi è stato applicato uno stenting carotideo al lato sinistro. Dopo l’intervento il chirurgo ha osservato: “Ti è andata bene”.

Pensavo che passato questo momento, sarebbe ripresa la mia vita di sempre.... ed invece no.

Dopo circa 15 giorni sono iniziati forti dolori alle gambe, entrambe le gambe, con difficoltà di deambulazione. Ho dovuto acquistare due stampelle per potermi muovere.
Sono iniziate visite da ortopedico, radiografie, elettromiografie alle gambe, analisi di mineralometria ossea (MOC), ecc.

Diagnosi finale coxartrosi bilaterale e osteoporosi diffusa alle ossa del bacino e delle gambe.

In seguito, siamo al 1 febbraio 2013, sono stato ricoverato in endocrinologia, per una verifica sullo stato dell'addison, del diabete e dell'osteoporosi.
Dopo sei giorni di ricovero e analisi di sangue, radiografie ed ecografie varie ho fatto anche una consulenza presso radiologia che mi ha prescritto di fare un ulteriore ricovero a distanza di due mesi per verificare la fattibilità dell'intervento alle anche.
Durante il ricovero, uno dei medici si è rivolto verso di me ed a voce alta ha apostrofato "perché non hai fatto la terapia di supporto al cortisone per ostacolare possibili danni di osteoporosi ?" e la mia risposta non è potuta essere che : "in questo ospedale mi è stato diagnosticato l'addison, in questo ospedale mi è stata data la terapia, ho fatto ulteriori e successive visite e ricoveri di controllo, e mai nessuno, ripeto nessuno, ha posto l'accento sui rischi di una lunga terapia di cortisone né ha prescritto terapie di supporto. Le avrei fatte.".

Dieci giorni fa mi è stato segnalato un medico in un paese sperduto nell'Appennino campano che con qualche giorno di ricovero presso la sua struttura, persone con problemi vari alle articolazioni li ha rimessi in piedi in pochi giorni e deambulano senza fatica e senza alcun ausilio.
Sono andato e, dopo la visita, mi dice: "Ricoverati 5-6 giorni, ti faccio una terapia con laser e sangue tuo rigenerato (con ???) e vedrai che andrai bene. Non so quanto dura, ma ti rimetto in piedi".
La “clinica” non è convenzionata e tutto é a pagamento a partire dalla degenza alle terapie, alle analisi e gli eventuali accertamenti diagnostici per immagini (costo indicativo 5.000 - 6.000 euro e tutti cash).
Sono un pensionato e, se dovessi e volessi decidere di andare, devo vedere come fare. Ho ancora una figlia adulta a carico e senza lavoro.)
Possibile che la medicina ordinaria, cioè la medicina che è patrimonio dei medici di famiglia e/o di medici ortopedici non ne è a conoscenza.

Conclusioni:
Non dormo più nel mio letto dal mese di novembre 2012 perché non posso più distendere le gambe e devo arrangiarmi in una poltrona (arriva la sera e mi viene l’angoscia).
Le stampelle dovranno essere il mio unico supporto per poter deambulare, se non peggioro e dovrò passare alla carrozzella?
Ho finito di vivere! Sono arrivato a 67 anni e la mia vita termina così ?

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Che consigli avete da darmi ? E’ così che deve andare ? Che alternative possono esserci ?


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)